Sicurezza negli Spazi Confinati

In continuo aumento i morti sul lavoro

Come risulta dai dati Inail solo nel 2018 sono state 1.133 le vittime sul lavoro, con un incremento del 10% rispetto all’anno precedente. Questo dato non è però isolato, sono aumentati anche gli infortuni denunciati, +0.9%, rispetto al 2017, per un totale di 641.261.

Manca la cultura sulla sicurezza

Come è possibile che questi dati siano in continuo aumento nonostante le nuove norme in vigore e quella che dovrebbe essere una sempre maggiore informazione al riguardo?
Beh, potremmo dire innanzitutto che l’informazione e la formazione ricevuta dai lavoratori sui potenziali pericoli insiti nel loro luogo di lavoro probabilmente fosse insufficiente e non corretta, o che, proprio per l’abitudine e l’esperienza che ormai pensano di aver acquisito svolgendo il proprio lavoro, possano aver sottovalutato le situazioni di pericolo nelle quali operano.

Proprio per tali motivi, a maggiore tutela dei lavoratori è intervenuta la legge, in particolare con il D.P.R. 177/ 2011, il regolamento che disciplina il sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi in ambienti “sospetti di inquinamento o confinati”. Tra questi ricordiamo pozzi neri, fogne, camini, cunicoli, fosse, gallerie e in generale in ambienti come condutture, tubazioni, caldaie e simili, ove sia possibile il rilascio di gas deleteri, e recipienti, quali vasche, serbatoi, etc, in cui debbano entrare lavoratori per operazioni di manutenzione, controllo e riparazione.

Problema di cultura sociale e di percezione del rischio

È fondamentale essere consapevoli del rischio che si corre lavorando in determinati ambienti, in cui possono essere rilasciarti gas nocivi che spesso si presentano in maniera invisibile, furtiva, impossibili da percepire, occorre perciò osservare al dettaglio le norme in vigore e munirsi di tutta l’attrezzatura tecnica necessaria a proteggere voi e le vostre vie respiratorie nel modo adeguato.

Vero è che definire uno spazio confinato non è propriamente facile, ci sono diversi interrogativi al riguardo. Ci si chiede spesso se un’adeguata ed attenta valutazione dei rischi, per identificare ed adottare misure di prevenzione e protezione, può essere sufficiente, la risposta su tale punto ovviamente non è univoca. La gestione del problema di identificazione degli spazi confinati si sta rilevando sempre più difficile, compito del legislatore valutare caso per caso. Purtroppo il numero degli incidenti connessi alle attività in ambienti sospetti di inquinamento o confinati continua a crescere e l’articolata normativa non sembra di facile interpretazione ed attuazione.

Ecco una sintesi dei principali obblighi da osservare per le imprese ed i lavoratori autonomi che operano in ambienti confinati:

  • effettuare informazione, formazione ed addestramento a tutti i lavoratori, con verifica di apprendimento e di regolare aggiornamento;
  • dotarsi di idonei D.P.I. e di tutte le altre attrezzature di sicurezza richieste;
  • disporre di “personale esperto” in numero non inferiore al 30%;
  • nomina di un rappresentante esperto che vigili e coordini per l’intera durata del lavoro.

Inoltre nel caso di incidente in spazi confinati, per un soccorso idoneo e tempestivo è fondamentale che anche le persone che eseguono il salvataggio indossino D.P.I. adeguati, essere provvisti di respiratori indipendenti dall’aria circostante o autorespiratori d’emergenza aumenta le probabilità di riuscita del salvataggio.

Affidarsi a chi è in grado di guidarti nella comprensione delle norme e nell’adempimento corretto delle misure di sicurezza da adottare è sicuramente la strada giusta da intraprendere per salvaguardare la salute della persona lavoratore.

Non sottovalutare mai i potenziali rischi e cercare in tutti i modi di prevenirli è il primo compito che deve essere osservato dai datori di lavoro e dai lavoratori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati.

DPI per spazi confinati
Salvaguarda la Tua Salute, prenota subito una consulenza gratuita con gli esperti per analizzare il tuo caso specifico
Prenota La Tua Consulenza Gratuita